Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Settecento di corsa per la Festa del Cross

Gli atleti vicentini trionfano sui prati di Cartigliano 

CARTIGLIANO (Vicenza). Festa del cross doveva essere, Festa del cross è stata. Un sole quasi primaverile, dopo giornate di freddo, neve e pioggia, ha accolto, a Cartigliano, in provincia di Vicenza, i quasi 700 partecipanti all’atto conclusivo della stagione veneta sui prati. Sul percorso ricavato dall’Atletica Marostica Vimar nell’area verde compresa tra la splendida villa Morosini-Cappello e il corso del Brenta, erano in palio i titoli veneti individuali assoluti e giovanili, oltre agli al ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CARTIGLIANO (Vicenza). Festa del cross doveva essere, Festa del cross è stata. Un sole quasi primaverile, dopo giornate di freddo, neve e pioggia, ha accolto, a Cartigliano, in provincia di Vicenza, i quasi 700 partecipanti all’atto conclusivo della stagione veneta sui prati. Sul percorso ricavato dall’Atletica Marostica Vimar nell’area verde compresa tra la splendida villa Morosini-Cappello e il corso del Brenta, erano in palio i titoli veneti individuali assoluti e giovanili, oltre agli allori assoluti di società, assegnati dopo un poker di gare (tra gennaio e febbraio si era corso anche Galliera Veneta, Vittorio Veneto e Villorba).

È stata la domenica dell’Atletica Vicentina, prima in entrambi i campionati regionali assoluti di club (maschile e femminile) e salita sul gradino più alto del podio con Rebecca Lonedo che ha dominato la gara femminile assoluta, precedendo Valentina Bernasconi (Atletica Mogliano) e Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova). Il titolo assoluto maschile, è andato, un po’ a sorpresa, al trevigiano Alberto Rech (Silca Ultralite), protagonista di una grande sfida con l’azzurrino Massimo Guerra (Atletica Vicentina), che ha fatto lungamente corsa di testa, prima di arrendersi a Rech nell’ultimo chilometro di gara. Doppietta bellunese nella categoria juniores, dove Mihail Sirbu (Gs Quantin) e Margherita Mescolotto (Athletic Club Firex Belluno) hanno tenuto fede ai pronostici. Sirbu è prevalso nel finale sul trevigiano Hone Tonet (Team Treviso), mentre la Mescolotto si è imposta con grande distacco dopo una gara dominata dal primo all’ultimo metro. Nella Marca, invece, i titoli della categoria allievi: merito di Nicolò Bedini (Atl. San Biagio) e Margherita De Mattia (Atl. Mogliano). Anche nel loro caso, successi tutto sommato attesi, dopo una stagione ai vertici. Oltre ai titoli assoluti di società, l’Atletica Vicentina ha conquistato gli allori di categoria tra gli allievi e le allieve. Titoli regionali di club anche per l’Atletica Mogliano (seniores/promesse maschili e femminili), l’Atletica Ponzano (juniores maschili) e l’Athletic Club Firex Belluno (juniores femminili).

Capitolo gare giovanili. Thomas D’Este (G.A. A. Coin Venezia 1949) ha confermato la supremazia stagionale, prevalendo per distacco tra i cadetti: è stata la sua quarta vittoria su altrettante prove del campionato regionale. Sofia Tonon (Silca Ultralite) si è imposta, dopo una volata incerta sino all’ultimo metro, su Agnese Carcano (Atl. Verona Us Pindemonte) tra le cadette. A Francesco Michieletto (Due Torri Sporting Noale) ed Elisa Clementi (Csi Atl. Provincia di Vicenza) sono invece andati i titoli regionali della categoria ragazzi. Al femminile la gara è stata ripetuta dopo un errore di percorso che ha convogliato le atlete sul traguardo prima del dovuto. Archiviata la Festa del cross, il testimone passa ora alla corsa in montagna, con la prima edizione della Festa della specialità, a Enego il 25 aprile. In palio, anche in quell’occasione, i titoli regionali per tutte le categorie. Da una Festa all’altra, per il Veneto che corre.