In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Podismo, in 1700 in corsa “Su e xo paea Volta”

Il freddo pungente non ha scoraggiato ieri mattina i runner della Su e xo pa ea Volta. La classica sgambata d’inverno del Gs Voltabarozzo ha registrato al via dalla piazza SS. Pietro e Paolo circa...

1 minuto di lettura
Il freddo pungente non ha scoraggiato ieri mattina i runner della Su e xo pa ea Volta. La classica sgambata d’inverno del Gs Voltabarozzo ha registrato al via dalla piazza SS. Pietro e Paolo circa 1700 impavidi. Lungo gli argini dello Scaricatore fino alle chiuse di Voltabarozzo, sulla pista dello stadio Franceschini e nella campagna di Ponte San Nicolò, Legnaro e Polverara hanno dato fondo alla loro voglia di correre. Sono stati premiati da un tiepido sole che li ha rincuorati prima di tagliare il traguardo. Una settantina al via della prima Trentabarozzo che ieri ha debuttato su un percorso di 30 km. «Un’idea che è piaciuta e che valuteremo se riproporla il prossimo anno», commenta Giuseppe Ponticelli del comitato organizzatore. Sono 55 i gruppi in classifica con il Podisti Monselicensi e il Boomerang Runners a farla da padroni per numero di iscritti. In corsa anche le donne del gruppo Run For Iov che si battono contro il tumore al seno.

“Tra sucaro e farina” per 850 audaci. I passaggi dallo zuccherificio e dal mulino di Pontelongo sono stati con la Corte Benedettina di Correzzola i punti salienti dei tre percorsi di 7, 14 e 21 km della Quattro passi tra sucaro e farina di Pontelongo. Nonostante la temperatura rigida delle ore 8, al via dal Largo Cavalieri di Vittorio Veneto si sono allineati anche i ragazzi delle scuole medie Leopardi del paese. Il Rain Runners di Piove di Sacco si è classificato al primo posto della classifica delle 18 società presenti alla manifestazione. A tutte le donne è stata consegnata un t-shirt rosa per sensibilizzare la lotta contro la violenza. Il premio per tutti era invece 1 kg di zucchero e 1 kg di farina

Gianni Biasetto

I commenti dei lettori