Il Silvolley chiude il rapporto con Pilotto e si affida a Martinotto

PADOVA. Prima del match, a scuotere il derby, la risoluzione del rapporto tra il Silvolley e il tecnico Matteo Pilotto: il sestetto di Trebaseleghe è stato infatti affidato al vice allenatore Matteo...

PADOVA. Prima del match, a scuotere il derby, la risoluzione del rapporto tra il Silvolley e il tecnico Matteo Pilotto: il sestetto di Trebaseleghe è stato infatti affidato al vice allenatore Matteo Martinotto.

La mossa ha evidentemente scosso la squadra, perché il Silvolley si è imposto al tie break sul lanciatissimo Tmb Monselice (25-23, 23-25, 18-25, 25-23, 15-9). Meglio in battuta gli ospiti (8 ace a 2), più forti a muro i padroni di casa (14 a 8), Dal Molin (22) e Drago (23) risultano i marcatori più prolifici.

Torna a sorridere il Venpa Cib Valsugana, che, trascinato da un ottimo Fiscon (15 sigilli personali, fra cui 4 ace, e 68 per cento di positività offensiva) non lascia set allo Sloga Trieste. Primi punti per il Vergati Mestrino, che si porta in zona playout superando Treviso: per i ragazzi di coach Zanon fondamentale lo snodo del secondo set, incamerato ai vantaggi.

Netta sconfitta per il Btm&Lamestris Massanzago a Prata: nel secondo set il sestetto padovano è stato in vantaggio sul 14-12, ma poi Radin ha inanellato le nove battute consecutive che hanno indirizzato la sfida verso i friulani.

Un punto per la seconda squadra della Kioene, che, avanti 2-1, subisce la rimonta del Piera Martellozzo cedendo al tie break. Niente da fare per un pur generoso ConselveVigne&Cantine contro una delle favorite per la promozione come il Porto Viro: alla squadra di coach Ferrato non sono bastati i 19 punti firmati da Vaccari. Giornata positiva in Serie B/2 femminile. Il Fratte si porta all’immediato ridosso della zona promozione superando per 3-1 l’Union Jesolo, in virtù della netta supremazia esercitata a muro, fondamentale che frutta 11 punti, 5 dei quali firmati da Elena Rulli, miglior marcatrice del match con 22 palloni messi a terra.

Stesso risultato per l’affermazione del Ju’Sto Vispa sull’Ipag Noventa. Una gara decisa dagli errori in battuta: ben ventuno per le vicentine, di cui tre consecutivi nel finale del quarto set. Ottima la ricezione delle padovane con il libero Alice Mencarelli (figlia d’arte: suo padre Marco è un punto di riferimento del volley nazionale) in evidenza.

Diego Zilio

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi