In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Alta Padovana Tour, favorita la Zalf

Sono 160 gli Under 23-Elite al via, 140 i chilometri da percorrere in un circuito intercomunale da Cittadella a Tombolo

di Mattia Rossetto
1 minuto di lettura

CITTADELLA. Il tempo dell’attesa è finito. Con l’Alta Padovana Tour scatta oggi anche il 16º Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata, il rinomato circuito riservato ai corridori Under 23-Elite, che interesserà nei prossimi mesi ancora i paesi dell’Alta e la Marca Trevigiana.

Per la tappa d’apertura il Veloce Club Tombolo di Amedeo Pilotto ha fatto come sempre le cose in grande, grazie anche al prezioso supporto del gemellato Calcio Cittadella. È stato infatti confermato il raduno, dalle 10 alle 13.20, allo stadio Tombolato, dove l’intera carovana, scortata dalle motostaffette, partirà per raggiungere il centro storico, entrando nelle mura della città. La partenza verrà data alle 13.30 dal sindaco Luca Pierobon e dall’assessore allo Sport Diego Galli, in via Riva del Grappa, vicino al municipio di Villa Rina. Qui prenderà il via il tradizionale circuito intercomunale sviluppato fra Cittadella, Fontaniva, Galliera Veneta, San Martino di Lupari e Tombolo, che coprirà in totale 140 km. Lungo le 10 tornate, contraddistinte da ampie curve e lunghi rettilinei, i corridori arriveranno a toccare picchi di 70 km/h, con fughe e allunghi inseriti nelle periferie urbane. Il primo giro, più lungo (21,2 km.), intercetterà a Cittadella Riva del Grappa, Riva del Pasubio, Borgo Vicenza per poi passare nel centro di Fontaniva e innestarsi sul tracciato da 9 giri di 13,2 km., compreso fra Cittadella (via Luparense, via dell’Olmo, via Nova, sottopassaggio, rotonda Borgo Treviso, via Mejaniga), Galliera Veneta (via Roma, rotonda-Strada degli Alberi, rotonda Sr 53, via Europa), Campagnalta e San Martino di Lupari (rotonda, via Monte Grappa, via Garibaldi, via Cavour-semaforo, via Cardinale Agostini) e Tombolo (via Piave, via Roma, via Vittorio Veneto), con arrivo in piazza San Pio X.

Tra le più veloci del calendario Fci, la corsa può contare oltre 160 iscritti appartenenti a 19 delle maggiori società di categoria (alcune estere). Favorita d’obbligo la Zalf Euromobil Désirée Fior, la squadra castellana vincitrice di ben 11 edizioni del Grand Prix. Ad imporsi nell’Alta Padovana Tour 2016 fu proprio un portacolori della Zalf: il veneziano di Spinea Nicolò Rocchi, che ritroverà il bielorusso Uladzmir Harakhavik del gruppo piemontese Overall, l’anno scorso giunto secondo. E sempre tra le file trevigiane corrono due dei padovani in gara: il cittadellese Moreno Marchetti (classe 1998) e Filippo Calderaro di Fontaniva, trionfatore all’ultima Popolarissima. Gli altri sono il figlio d’arte Riccardo Verza del Team Colpack e un altro ragazzo di Cittadella, Simon Giacomello del Vc Breganze.

Il Grand Prix Città Murata, presieduto dall’avvocato Enzo Conte e diretto da Pierluigi Basso, proseguirà con altre tre prove: Giro del Medio Brenta (9 luglio), Gp di Poggiana-Riese Pio X (13 agosto) e Trofeo Bianchin di Paderno di Ponzano Veneto (24 settembre).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori