Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Coppa Italia. Il Campodarsego contro la Maceratese (ore 18) sognando di poter sfidare il Carpi, neo retrocesso in Serie B

CAMPODARSEGO. Allo stadio "Gabbiano" oggi si fa la storia. Perché in caso di vittoria con la Maceratese (calcio d'inizio alle 18, arbitro Giampaolo Mantelli di Brescia) il Campodarsego andrebbe poi...

CAMPODARSEGO. Allo stadio "Gabbiano" oggi si fa la storia. Perché in caso di vittoria con la Maceratese (calcio d'inizio alle 18, arbitro Giampaolo Mantelli di Brescia) il Campodarsego andrebbe poi ad affrontare il Carpi (domenica 7 agosto), appena retrocesso dalla Serie A.

Ma il primo turno eliminatorio di Tim Cup contro la ruspante compagine marchigiana di Lega Pro rappresenta già di per sé un enorme traguardo per capitan Maurizio Bedin & co.

Il Campodarsego, è bene ricordarlo, poco più di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPODARSEGO. Allo stadio "Gabbiano" oggi si fa la storia. Perché in caso di vittoria con la Maceratese (calcio d'inizio alle 18, arbitro Giampaolo Mantelli di Brescia) il Campodarsego andrebbe poi ad affrontare il Carpi (domenica 7 agosto), appena retrocesso dalla Serie A.

Ma il primo turno eliminatorio di Tim Cup contro la ruspante compagine marchigiana di Lega Pro rappresenta già di per sé un enorme traguardo per capitan Maurizio Bedin & co.

Il Campodarsego, è bene ricordarlo, poco più di un anno fa trionfava nell' Eccellenza veneta mentre ora si ritrova, e con merito, in una competizione nazionale: «Affronteremo una squadra di categoria superiore ma le motivazioni sono altissime» afferma l'allenatore Enrico Cunico. «Il divario tecnico, talvolta, può essere compensato dall'agonismo e noi vogliamo guadagnarci la sfida con il Carpi».

«Non sarà facile affrontare una partita ufficiale dopo appena quindici giorni di preparazione e un'amichevole, pur importante, con il Padova» aggiunge il trainer vicentino. «Ho avuto modo di visionare la sgambata della Maceratese con lo Spezia (persa 2-0) e mi sono fatto un'idea ma in questo periodo, con il mercato ancora nel vivo, non si può fare grande affidamento sui singoli test».

La Maceratese - che non giocherà il primo turno eliminatorio fra le mura amiche per una querelle tra società e Comune sull'utilizzo dello stadio Helvia Recina - è allenata da Federico Giunti, ex giocatore di Parma, Milan, Brescia e Besiktas. Il trainer biancorosso potrebbe schierare, come a Norcia con lo Spezia, un 4-3-1-2 votato all'attacco, così come il collega dei padovani Cunico, intenzionato a mandare in campo tutti i giocatori più esperti, visto che la Tim Cup non prevede la regola dei fuori quota. In porta, invece, ci sarà Lorenzo Andreatta (dal Venezia, nella foto), ufficializzato ieri.

Formazione Campodarsego (4-3-1-2): Andreatta; Sanavia, Beccaro, Severgnini, Buson; Bedin, Pignat, Radrezza; Lauria; Meloni, Aliù. All. Cunico Francesco Vigato