Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Boccata d’ossigeno per il Loreggia

Con i tre gol rifilati al Nove abbandona l’ultimo posto in classifica

LOREGGIA. Boccata d’ossigeno per il Loreggia, che con il 3 a 0 rifilato al Nove abbandona l’ultimo posto in classifica e torna a sperare per la salvezza. Un po’ sfortunati i vicentini, forse puniti eccessivamente da un avversario comunque meritevole della vittoria.

I gol. Parte in avanti il Nove, che ha l’occasione più nitida con Abrefah dopo neppure dieci minuti. I padroni di casa rispondono attorno al quarto d’ora con due conclusioni di Dalla Gasperina. Il vantaggio giunge però in vantaggi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LOREGGIA. Boccata d’ossigeno per il Loreggia, che con il 3 a 0 rifilato al Nove abbandona l’ultimo posto in classifica e torna a sperare per la salvezza. Un po’ sfortunati i vicentini, forse puniti eccessivamente da un avversario comunque meritevole della vittoria.

I gol. Parte in avanti il Nove, che ha l’occasione più nitida con Abrefah dopo neppure dieci minuti. I padroni di casa rispondono attorno al quarto d’ora con due conclusioni di Dalla Gasperina. Il vantaggio giunge però in vantaggio al 22’: Righetto recupera un prezioso pallone in area che gira per Volpato, l’attaccante non si fa attendere e tira in porta; fino a insaccare definitivamente sulla ribattuta. La squadra ospite si lancia in avanti alla ricerca del pareggio, con gli avversari pronti a ripartire in contropiede. Pari negati dalla traversa, dopo la perfetta incornata di Gianluca Cacciotti su cross dalla bandierina. Gol mancato gol subito, perché sul finire del primo tempo i loreggiani raddoppiano su corner: mischia in area, arriva dalle retrovie Zanetti che di piatto ribatte in area. Dopo un rientro dagli spogliatoi posticipato di sette minuti per le condizioni atmosferiche sempre più critiche, i biancorossi di casa cercano la rete della tranquillità, prima con un pallonetto di Genesin e poi con un’incursione di Dalla Gasperina. Proprio quest’ultimo viene atterrato in area al 18’: per l’arbitro è rigore, che Stocco trasforma.

Promossi. Bene nel complesso il Loreggia, cresciuto come collettivo e cinico al punto giusto. Bene in particolare Dalla Gasperina, che ha combattuto molto nel primo tempo e ha procurato il rigore nel secondo, e a Rebellato, sempre attento, oltre ai soliti Stocco e Righetto.

Bocciati. Deboli sulle fasce i vicentini, seppure in attacco non abbiano demeritato. La pioggia battente ha poi fatto il resto nel secondo tempo.

Hanno detto. Roberto Salvalajo del Loreggia. «Dico bravi ai ragazzi, si sono tutti applicati molto bene. Non era facile vista la tensione della vigilia». Laconico il collega del Nove Stefano Balestra: «Oggi purtroppo è girato tutto male, al di là delle difficoltà oggettive dei nostri esterni. Non ci resta che continuare a lavorare come sempre».

Roberto Turetta