Este invasa dai ballerini

Nel palazzetto oltre seicento atleti e 1.600 spettatori arrivati da tutta Italia

ESTE. La ballomania contagia Este. Nel weekend il PalEste, il più grande palazzetto cittadino, ha accolto la cifra record di 600 ballerini, giunti nella Bassa Padovana per la seconda edizione del Trofeo Marlen Club di danza sportiva. La rassegna è la prima tappa nazionale della Fids, la federazione nazionale di danza sportiva, iscritta al Coni. L’iniziativa, organizzata dalla scuola di ballo Marlen Club di Cartura dei maestri Gianpietro Calderaro e Marilena Ferriani, arriva dallo strabordante successo dell’anno scorso, quando tra atleti e pubblico il palazzetto vide passare quasi mille persone. Quest’anno il gruppo è riuscito a fare anche di meglio: sono stati oltre 2.200 i ballerini e gli appassionati che hanno affollato la struttura atestina. Si sono visti ballerini da tutta Italia: tra le trecento coppie ci sono state anche presenze da Calabria e Puglia. Eventi clou le competizioni over 16 di latino americano e quella over 16 standard. È stato assegnato anche il memorial Ferruccio Chinchio, dedicato al campione di Galzignano scomparso nel 2011. In due giorni si sono alternati ballerini in più discipline: danze latino americane, liscio unificato, ballo da sala, danze standard, ma anche valzer lento, fox trot, tango, combinate e mazurka. Il prossimo impegno in Veneto si terrà nel weekend del 9 e 10 novembre a Sossano (Vicenza), con il Trofeo Città Torri di Quartesolo, per passare poi a rassegne come il Trofeo Espana del 15 dicembre a Peraga di Vigonza.

Nicola Cesaro

GUARDA LA FOTOGALLERY

E COMMENTA

su www.mattinopadova.it

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi