In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

L’Alfabeto del Futuro fa tappa a Padova: ecco come partecipare

Il tema sarà «Le nuove rotte della bellezza». Venerdì 7 ottobre alle 17,30. Ingresso libero, ci si iscrive online, ecco il link. Tra gli ospiti Franco Bernabè, presidente di Unesco Italia

Aggiornato alle 2 minuti di lettura

Padova ha fatto gol con l’Unesco nel 2021, dopo un percorso durato molti anni, vedendosi riconoscere una bellezza che ovviamente aveva già, ma che ora fa il giro del mondo. L’investitura di patrimonio dell’umanità (la seconda, dopo l’orto Botanico) rappresenta una svolta.

Grandi nomi.

Venerdì pomeriggio Alfabeto del Futuro avrà un ospite di lusso in questo senso: è Franco Bernabé, Presidente Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco. Con lui Massimo Giannini, Direttore de La Stampa e Direttore editoriale dei quotidiani Gnn (tra i quali figura il Mattino di Padova).

Il senso dell’Alfabeto

Negli ultimi due anni e mezzo “futuro” è diventata una parola capace anche di fare paura. Colpa di una pandemia globale e di una guerra ai confini dell’Europa, che hanno steso un velo di inquietudine sulle nostre prospettive. Ma è in passaggi critici come questi che diventa ancora più necessario acquisire le conoscenze necessarie a governare la complessità.

E’ il compito che un giornale moderno sa assumersi per declinarlo poi in tutti i linguaggi possibili. Da qui nasce il progetto “L’Alfabeto del Futuro” del nostro gruppo editoriale, che torna quest’anno con eventi in presenza e un obiettivo molto semplice: raccontare le migliori energie che il nostro Paese sa esprimere in tutti i campi della nostra vita, dalla cultura al turismo, dall’economia alla scienza, per tornare a guardare al futuro come un’opportunità.

Che cosa vedrete.

La tappa padovana di Alfabeto del Futuro – alla quale siete tutti invitati, basta appunto iscriversi – sarà imperniata sul rapporto tra innovazione e bellezza: il titolo è Le nuove rotte della Bellezza e assisteremo ad analisi, testimonianze e suggestioni. Compresa un’intervista nel metaverso che, per il contesto, si annuncia spettacolare. Poi si parlerà di tecnologie per la tracciabilità delle opere d’arte, di nuove tecniche per la streetart e di realtà immersive nelle mostre; del ruolo dell’università e del sistema del credito e delle scelte del Comune.

Partecipate al sondaggio.

Uno degli aspetti più interessanti di questo evento sta nel sondaggio su come valorizzare la bellezza di Padova: è anonimo e si fa in meno di un minuto con tre semplici clic, lo trovate cliccando qui. I risultati saranno rivelati e approfonditi in sala.

Sul palco.

Tra gli ospiti (ovviamente rigoroso ordine... alfabetico): Pier Mattia Avesani, Ceo Uqido; Cristina Balbo, direttrice regionale Veneto Ovest e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo; Monica Bortolami, responsabile comunicazione & Pr EZ Lab, Ceo & founder Noima; Andrea Colasio, assessore cultura e musei; Sergio Giordani, sindaco di Padova; Daniela Mapelli rettrice Università di Padova; Carlo Silvestrin, curatore della Biennale Super Walls.

Dialogheranno con loro il direttore dei quotidiani veneti Gedi, Fabrizio Brancoli, il condirettore Paolo Cagnan e Matteo Marian, giornalista del nostro ufficio centrale e del settore regione. La conduzione è curata come sempre da Luca Ubaldeschi, responsabile editoriale del Tour L’Alfabeto del Futuro e Direttore del Secolo XIX.

I commenti dei lettori