Come reinventare i trasporti di domani: alla scoperta delle rotte del dopo-pandemia

A Trieste prima tappa di “Alfabeto del Futuro”, tour dedicato alla capacità del nostro Paese di fare innovazione

TRIESTE Torna «Alfabeto del Futuro», l’iniziativa promossa da La Stampa e dai quotidiani del Gruppo GNN per dare voce alle sfide dell’innovazione che cambieranno il nostro modo di vivere. L’obiettivo è di raccontare sul territorio la forza innovatrice delle nuove tecnologie che stanno avanzando e di mettere a fuoco i loro molteplici significati e le prospettive concrete che offriranno a tutti noi. Il viaggio di Alfabeto del Futuro, giunto quest’anno alla sua terza edizione, inizia il suo cammino da Trieste, nella suggestiva cornice del Castello di Miramare. E’ in questa città crocevia di culture che si terrà il primo di sei incontri.

L’apertura del tour sarà dedicata alla ripartenza dopo i lunghi mesi dell’emergenza. Il titolo dell’evento, «Mobilità e trasporti, le rotte del dopo pandemia», evoca un cammino da intraprendere, un percorso di crescita da delineare per immaginare il futuro. L’evento sarà l’occasione per raccontare le realtà locali e le risorse che valorizzano il territorio ma anche le grandi prospettive nazionali e internazionali.

Il programma

L’evento comincerà alle 17 e verrà trasmesso in streaming. Interverrà Massimo Giannini, direttore de La Stampa, che dialogherà con Roberto Cingolani, ministro della transizione ecologica, e con Massimiliano Fedriga, governatore della Regione Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni e delle province autonome. Luca Ubaldeschi, direttore de Il Secolo XIX e responsabile editoriale dell’Alfabeto del Futuro, reggerà il filo dell’evento e dialogherà con Teresa Fornaro, ricercatrice dell’Istituto nazionale di astrofisica. Sarà poi la volta di ICTEA Team, gruppo di ricercatori e divulgatori scientifici dell’Università di Padova. Con Omar Monestier, direttore de Il Piccolo, sentiremo Zeno D’Agostino, presidente dell’Autorità portuale Alto Adriatico, Antonio Maneschi, presidente di TO Delta Group, Philip Sweens, Ceo Hhla e presidente di Hhla Plt Italy, Antonio Paoletti, presidente della Camera di commercio Friuli Venezia Giulia. Roberta Giani, condirettrice de Il Piccolo, dialogherà con Luca Cordero di Montezemolo, presidente di NTV, e Diego D’Amelio, giornalista de Il Piccolo intervisterà Francesca Nieddu, direttore regionale per Friuli Venezia Giulia e Veneto Est di Intesa Sanpaolo.

Come ripartire

Ma quali saranno le prossime sfide nella mobilità? La pandemia ha imposto uno stacco netto. La ripartenza non sarà semplice ma allo stesso tempo il nuovo via rappresenterà anche un’occasione unica. La riflessione dovrà essere posta anche sulla sostenibilità e sui rischi per il nostro pianeta. Il tema è molto sentito e il mondo dei trasporti è sotto i fari perché è tra i maggiori «killer» dell’atmosfera. Per questo, la sfida dei prossimi anni sarà quella di riuscire a fare rotta verso una mobilità che sia sempre più sostenibile. Anche perché secondo le stime nell’ ITF Transport Outlook 2021, il volume globale dei trasporti, a livello mondiale, nel 2050 sarà più che raddoppiato rispetto ai livelli del 2015, e senza cambiamenti drastici, una vera rinascita, non sarà possibile raggiungere gli obiettivi di sostenibilità delineati dagli Accordi sul clima di Parigi. E’ la scommessa sul futuro di un intero pianeta

Video del giorno

Festival di Salute: interviste e dibattiti per scoprire la nuova normalità del dopo Covid. La diretta da Padova

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi