Due info-point ai Brent de l’Art: «Diamo più servizi ai turisti»

Trichiana, l’assessore Deola ha chiesto e ottenuto l’aiuto dei volontari della Pro loco «Così risolveremo anche i disagi dei residenti causati dall’afflusso di tanta gente»

BORGO VALBELLUNA. I Brent de l’Art diventano punto informativo-turistico del comune di Borgo Valbelluna. Il noto sito di Trichiana vedrà la collocazione di due info-point gestiti dai volontari coadiuvati dalla locale Pro loco presieduta da Davide De Bona.

Il modello utilizzato è il medesimo applicato con ottimi risultati da quasi un anno per lo Chalet in Col d’Artent a Lentiai, l’obiettivo dell’amministrazione Cesa è, in primis, quello di dare ai tanti turisti un punto di riferimento per questo sito naturalistico di eccezionale bellezza.


«L’afflusso di visitatori è notevolmente aumentato per tutti i nostri siti turistico ricettivi», afferma entusiasta l’assessore Simone Deola. «Purtroppo questo ha creato anche alcuni disagi ai residenti, che vogliamo al più presto risolvere e ottimizzare. In particolare mi riferisco alla gestione dei parcheggi per i Brent de l’Art, con un focus sull’ingresso al “borghetto Dal Magro”, dove è stata rinforzata la segnaletica e cambiato il piano viario, inserendo una zona a traffico limitato per i sabati e le domeniche.

«Questo dovrebbe far si che i turisti non entrino più in quella zona con le proprie automobili, sfruttando in tal senso il parcheggio del cimitero e quello su prato appena a ridosso. Abbiamo coinvolto la Pro loco di Trichiana che ci ha dato subito pieno appoggio per la gestione e il coordinamento dei volontari, che daranno il loro contributo per la gestione di una casetta sita all’ingresso dei Brent che fungerà da punto informativo e piccolo ristoro per i visitatori».

Brent de l'Art, la spettacolare gola in zona Trichiana

Un ulteriore info point è stato installato all’ingresso del “borghetto Dal Magro”, con lo scopo di consegnare ai turisti un vademecum su come comportarsi e le regole da rispettare, oltre che dare tutte le informazioni necessarie a livello di promozione non solo del sito trichianese, ma anche del resto del territorio di Borgo Valbelluna.

L’assessore Deola ringrazia la Pro loco e i volontari (oltre una 40) che hanno aderito all’iniziativa, partecipando anche a un corso di 4 ore per insegnare loro come comportarsi e quali informazioni dare ai turisti. «Gli obiettivi per i prossimi anni sono molti, tra questi anche portare avanti il progetto relativo ai sentieri delle precedenti amministrazione di Trichiana, oltre che la valutazione di opere per la realizzazione di una nuova area parcheggio, il tutto per valorizzare il territorio riducendo al minimo i disagi per la popolazione locale», conclude Deola. —
 

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi