Covid, basta una parola per diffondere il contagio

Covid, basta una parola per diffondere il contagio
Uno studio di Arpa e Università di Torino accerta che nei luoghi chiusi, più degli starnuti, colpiscono le emissioni prodotte parlando o cantando, anche ad oltre 1 metro e mezzo di distanza
3 minuti di lettura

LA CONFERMA è arrivata esaminando un paziente colpito da Covid chiuso in una stanza d’ospedale: la trasmissione del virus era più forte e veloce quando parlava, meno impattante quando respirava senza articolare suoni. Un risultato che supera la teoria che accompagna l’esordio del Covid sulla scena internazionale a partire dal 2020. Perchè ora è certo che non solo uno starnuto può contagiare, e che le goccioline in forma di aerosol vanno oltre la distanza di 1 metro-1 metro e mezzo raccomandata: tutto si amplifica nel caso si parli, ci si intrattenga con una persona positiva anche ad oltre un metro di distanza.