Integratori senza controllo: attenzione a cuore e metabolismo

Integratori senza controllo: attenzione a cuore e metabolismo
Perché il fenomeno del "dry scooping" che spopola su TikTok come nuova challenge è pericoloso per la salute
2 minuti di lettura

Da una sfida sui social è nata una pericolosa tendenza pre-allenamento che sta mettendo in allarme i medici americani e non solo. Sempre più amanti del fitness stanno assumendo integratori in polvere di proteine, amminoacidi, caffeina e vitamine in purezza, con la convinzione che siano maggiormente efficaci se assunti non diluiti. Come raccomandano tutti i produttori, queste polveri dovrebbero essere dosate e disciolte in acqua, ma la nuova moda - testimoniata da un raffica di video su Instagram e Tik Tok - è di mangiarsele a cucchiaiate, con non poche difficoltà e problemi per la salute.

L'idea che spinge in particolar modo i giovani alla ricerca di un risultato in poco tempo a praticare il "dry scooping" è una fakenews, ossia la convinzione che dia una spinta in più nell'allenamento, aiutando a costruire più velocemente i muscoli e a definirli. Ma è inutile dire che questa tendenza non ha vantaggi in tema di allenamento, semmai mette sotto pressione il cuore e l'intero metabolismo. Una "scossa" che può portare a un incontrollato aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, portando a conseguenze anche serie.

Un influencer di 20 anni, Briatney Portillo, ha testimoniato di aver avuto un attacco cardiaco dopo aver preso parte alla challenge: "Non avrei mai pensato che mi sarebbe capitata una cosa del genere. Soprattutto perché sono così giovane", ha detto. E sono stati registrati anche casi di ictus e infarto, sempre su giovanissimi, così come un consistente numero di malori e indigestioni.

Come affermano i ricercatori del Cohen Children's Medical Center di New York, un misurino d'integratori potrebbe contenere la stessa quantità di caffeina di cinque tazzine di caffè e l'assunzione non diluita può causare immediate palpitazioni e aritmie. Per non parlare del fatto che l'inalazione accidentale della polvere nei polmoni potrebbe causare soffocamento, un'infezione o una polmonite.

Il dottor Nelson Chow, pediatra dell'Università di Princeton, ha condotto uno studio su questa nuova mania e presentato i risultati durante la convention dell'American Academy of Pediatrics, confermando che si tratta di un "metodo di consumo particolarmente rischioso".

Su cento video pubblicati sul social network TikTok con l'hashtag "preworkout", solo in otto gli integratori in polvere venivano utilizzati correttamente. Più di 30 erano sfide di dry scooping e hanno accumulato 8 milioni di Mi Piace, testimoniando come questa preoccupante tendenza sia condivisa e apprezzata. Ancora più allarmante è il fatto che alcuni, al posto di bere un sorso d'acqua dopo la polvere, sceglievano bevande energetiche o, ancor peggio, shottini di alcolici.

"Nonostante sia stato etichettato come 18+, questa pratica sta diventato sempre più popolare tra gli adolescenti", aggiunge il dottor Chow. Anche perché questi integratori sono facilmente acquistabili, sia on-line che nei supermercati e negozi per sportivi, pur contenendo "alte concentrazioni di caffeina e sostanze come beta-alanina, L-cirtullina e Bcaa non adatte a tutti. I medici dovrebbero essere consapevoli della pervasività di questo metodo e dei problemi che può causare perché davanti a casi del genere può essere difficile identificare la causa del malore".

"Questo fenomeno è pericoloso a ogni età", precisa il dottor Giacomo Astrua, dietista dell'Istituto di Medicina dello sport di Torino. "Il danno più comune che si ci può provocare è meccanico: ingerire qualcosa di polveroso può portare a soffocamento. La prima reazione che ha il nostro colpo è di tossire, che a sua svolta causa uno sforzo intenso che può portare alla tachicardia, oltre alla mal digestione del prodotto stesso. Il secondo è chimico: questi integratori in polvere contengono sostanze molto concentrate, non adatte al nostro organismo. Deglutire anche solo un misurino fa aumentare i livelli di acidi gastrici così come le contrazioni intestinali. Situazione che compromette ancora una volta il sistema cardiocircolatorio, ancor di più se nel mix di polveri si trovano stimolanti come caffeina, taurina e ginseng".

Insomma, non c'è nulla da guadagnarci. "Non è vero che l'assunzione non diluita di proteine o amminoacidi fa ottenere risultati più in fretta a livello muscolare. Non stiamo parlando di zuccheri, che possono essere velocemente assorbiti. Le indicazioni riportare in etichetta sulla diluizione di una polvere non serve solo a dargli la giusta consistenza o un buon sapore, ma è studiata per rispettare la osmolarità della sostanza contenuta, in modo che possa essere assorbita correttamente dal nostro organismo - conclude il dottor Astrua - . Io seguo molti giovani agonisti e difficilmente hanno bisogno di integrare sostanze nella loro dieta, nonostante la loro intensa attività sportiva".