Siete timidi? Ecco come uscirne

L'analisi dei ricercatori della Curtin e Northumbria University ha preso in esame 25 studi che sperimentavano interventi su bambini tra i 6 e i 12 anni
3 minuti di lettura

"Il desiderio di piacere con la paura di non riuscirci". Ecco come il medico e scrittore francese Edme-Pierre Beauchêne descriveva già nell'Ottocento uno dei "mali sociali": la timidezza.

Può essere una caratteristica del proprio carattere, ma anche un limite con impatti negativi sulla vita sociale, soprattutto nei bambini. Nessuno nasce timido, eppure lo si può diventare già da molto piccoli come reazione a situazioni che non sono familiari, per poi diventare diffidenza o ansia in situazioni nuove, imbarazzo e reticenza.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori