Covid: il cuore rischia molto di più con la malattia che non col vaccino

(ansa)
Più rari e meno pericolosi i casi di miocardite dopo l'immunizzazione. I dati di una ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine
6 minuti di lettura

SONO 2,7 contro 11 su 100.000. Il vaccino a mRNA per la prevenzione dell’infezione da Covid-19 può aumentare lievemente, appunto 2,7 casi su 100.000 persone, il rischio di sviluppare miocardite. Ma l’infiammazione delle cellule del miocardio legata all’infezione da Sars-CoV-2 è ben più frequente. Si verifica mediamente in 11 casi su 100.000. Conclusione: il pericolo di andare incontro a miocardite è più elevato dopo Covid-19 rispetto alle sequele della vaccinazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori