Covid, perché dopo la guarigione la stanchezza non passa

Il centro di Riabilitazione post Covid della Asl 3 di Genova 
La mancanza di forze è uno dei sintomi più comuni, persiste per mesi e in alcuni pazienti potrebbe essere destinata a cronicizzarsi
4 minuti di lettura

Confusione, problemi di memoria, insonnia, depressione. Ma soprattutto debolezza: una mancanza di forze innaturale, che colpisce dopo sforzi fisici anche banali, e può arrivare a impedire di lavorare e portare a termine le normali routine quotidiane. È la "fatigue" (stanchezza, in inglese), uno dei sintomi più comuni, e debilitanti, del long Covid, quella sequela di sintomi con cui si trovano a convivere un numero considerevole (ma ancora non chiaro) di pazienti nelle settimane, e mesi, che seguono la fine dell'infezione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori