Medici di base in prima linea: "Siamo sempre esistiti, anche prima dei tamponi rapidi in studio"

I dottori di famiglia racontano le loro esperienze in prima inea contro la pandemia. Sei un medico di medicina generale o un pediatra? Raccontaci la tua con una mail a medicisalute@gedi.it
5 minuti di lettura
I Medici di medicina generale non ci stanno a far passare il concetto che la loro discesa in campo coincida con l’esecuzione da parte loro dei tamponi rapidi. E’ dall’inizio della diffusione di SARS-CoV-2 sul nostro territorio che i Medici di Famiglia sono stati coinvolti nella battaglia contro questa epidemia, come dimostrato dall’alto tasso di contagi all’interno della categoria.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori