Cani e gatti, uno su 500 ha il diabete ma spesso il padrone non lo sa

Novembre mese della prevenzione per amici a 4 zampe. "Involontariamente, gliela trasmette il padrone con una alimentazione inadeguata".

1 minuti di lettura
ROMA - Gatti e cagnoline sono gli amici a quattro zampe più colpiti da diabete di tipo 2, malattia che viene diagnosticata in circa un animale domestico su 500. Ma spesso i padroni lo ignorano, così come ignorano di essere stati proprio loro a "trasmettergliela". Prevenire però si può e, se curato, il diabete negli animali comporta una vita quasi normale. Per questo è stata presentata a Roma l'iniziativa "Novembre, mese del diabete del cane e del gatto", promossa da MSD Animal Health.