Celiachia, in Lombardia la app per avere tutti i negozi a portata di clic

La Regione lancia un'applicazione per smartphone con tutti i negozi dove acquistare prodotti senza glutine pagandoli con il bonus del servizio sanitario nazionale

1 minuti di lettura
Una app per conoscere, con una veloce ricerca sullo smartphone, tutti i negozi della Lombardia in cui si vendono prodotti senza glutine e per sapere se si possono acquistare grazie ai ticket che il sistema sanitario nazionale fornisce ai celiaci, tenendo anche d'occhio il budget mensile che si ha a disposizione. Si chiama "Salutile no glutine" il nuovo servizio che Regione Lombardia mette a disposizione - con una applicazione scaricabile su tutti i dispositivi Apple e Android - di chi soffre di questa patologia, sempre più diffusa: sono oltre 37mila i celiaci censiti in tutta la regione (11mila uomini e 26mila donne), cinquemila in più di quanti ce ne fossero soltanto quattro anni fa.

La app della regione Lombardia per i celiaci: ecco come funziona

"Abbiamo messo in campo un sistema di grande valore per la diagnosi, la cura e per la presa in carico di queste persone cui è stata diagnosticata una malattia che li accompagnerà per tutta la vita, dematerializzando il bonus cui hanno diritto mensilmente per l’acquisto di prodotti senza glutine e collegando il nostro sistema non solo alle farmacie ma anche ai negozi specializzati e alla grande distribuzione. E a breve sarà disponibile anche l’acquisto online dei prodotti", spiega l'assessore al Welfare Giulio Gallera. Oggi sono 2.884 le farmacie collegate al sistema, 156 i negozi specializzati, 713 i punti di vendita della grande distribuzione: tutti indirizzi inseriti nella app, che quindi permette di cercare velocemente dove acquistare un prodotto - dalla pasta ai biscotti, dalle farine ai preparati pronti - e di sapere se quel prodotto, in quel negozio, può essere pagato con il bonus per i celiaci. L'app potrà essere usata per monitorare e gestire il bonus celiachia per sé e per i propri figli che hanno meno di 18 anni.

 
I commenti dei lettori