In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Uno bianca: chiesto giudizio per Occhipinti, accusato di lesioni alla compagna

Davanti al gip di Padova l’ex componente della banda. A fine marzo il giudizio in Cassazione per la revoca della liberazione condizionale

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Marino Occhipinti

 

Si terrà il 15 febbraio davanti al gip di Padova l'udienza preliminare nei confronti di Marino Occhipinti, ex componente della banda della Uno Bianca e condannato all'ergastolo per l'omicidio della guardia giurata Carlo Beccari, per il quale la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per maltrattamenti all'ex compagna.

Per il pm Valeria Sanzari, Occhipinti avrebbe "sistematicamente" maltrattato la donna con violenze verbali, fisiche e psicologiche; l'ultimo episodio il 24 marzo, quando l'avrebbe colpita causandole lesioni con sei giorni di prognosi.

Oltre al processo padovano, il 24 marzo verrà discusso il ricorso in Cassazione presentato dal legale di Occhipinti, Milena Micele, contro l'ordinanza emessa il 24 agosto dal Tribunale di Sorveglianza di Venezia, che gli ha revocato la liberazione condizionale, per "travisamento di elementi di prova" e "assenza della motivazione".

I commenti dei lettori