In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Decine di segnalazioni di spaccio, carabinieri con i cani antidroga nelle scuole

Controlli in un istituto di Dolo: tutto regolare. Ma i blitz continueranno, con lezioni anche su bullismo e cyber bullismo

alessandro abbadir
1 minuto di lettura

Controllo dei carabinieri con un cane antidroga in una classe

 

Numerose segnalazioni di spaccio da parte di minorenni negli autobus, nei parchi pubblici e anche a scuola. I carabinieri, oltre ai controlli e alla repressione del fenomeno, fanno anche prevenzione. Nell’ambito del protocollo di intesa per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della dipendenza giovanile da sostanze stupefacenti, avviata tra la Tenenza carabinieri di Dolo e l’Istituto Maria Lazzari, i militari dell’Arma sono entrati in alcune classi prime con i cani antidroga.

Si è parlato di legalità, bullismo e cyberbullismo, in collaborazione con le Unità Cinofile antidroga del Nucleo Carabinieri di Torreglia.

Nel corso dell’attività terminata nella tarda mattinata, non sono state rinvenute sostanze stupefacenti e psicotrope a dimostrazione dell’efficacia dell’azione preventiva svolta sia dagli insegnanti in ambito scolastico che dal personale della Tenenza, che ha avviato una campagna di controlli all’esterno dei plessi scolastici dei comuni di Dolo e Pianiga.

«La lotta allo spaccio ed all’uso di stupefacenti tra le nuove generazioni viene portata avanti con la massima dedizione» viene sottolineato dalla tenenza di Dolo «poiché i giovani rappresentano il futuro e l’impegno per la loro salvaguardia è sempre stata e sempre sarà una priorità per l’Arma dei carabinieri».

I commenti dei lettori