In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Filippo muore a 25 anni, aveva una rara patologia genetica

Il giovane di Cona è stato colpito da infarto tra le braccia del papà. “Era un ragazzo vivacissimo nonostante la malattia”. Martedì i funerali a Frapiero di Agna

Alessandro Abbadir
1 minuto di lettura

CONA. Addio ad appena 25 anni a Filippo Busso, un ragazzo che era stato colpito da una patologia genetica, la malattia di Lowe. Abitava con i genitori Rosella e Alessandro in via Malipiera a Cona. Per la sua patologia era seguito al centro Emanuel a Cavarzere.

"Mio figlio”, spiega il papà Alessandro, “nonostante la malattia era un ragazzo vivacissimo, sempre pronto a rendere allegre le giornate dei giovani al centro in cui era seguito. Purtroppo è morto a causa di infarto fra le mie braccia. La sua malattia aveva provocato parecchi problemi a tanti organi nel corso del tempo. Abbiamo ricevuto le condoglianze di tantissime persone”.

Al funerale previsto per martedì alle 16 nella chiesa di Frapiero di Agna ci saranno tantissime persone. “Colpisce la morte di un altro giovane per malattia congenita", dice il sindaco Alessandro Aggio, “Mi trovo in vacanza in Toscana, ma rappresentanti dell’amministrazione comunale parteciperanno all’estremo saluto . Alla famiglia il nostro grande cordoglio”.

Solo pochi giorni fa era morto, sempre a Cona, Giulio Marcato, anche lui di 25 anni e anche lui colpito da una malattia genetica ereditaria, la neurofibromatosi.

I commenti dei lettori