Venezia, notte bianca con ingresso libero alle Procuratie Vecchie di Piazza San Marco

Sabato 18 giugno sarà possibile immergersi nella mostra interattiva “A World of Potential”, visitare l’esposizione “Lucio Fontana / Antony Gormley” al Negozio Olivetti e ancora “Louise Nevelson. Persistence” al secondo piano. Eccezionalmente aperte al pubblico anche le terrazze del terzo piano

VENEZIA. Le Procuratie Vecchie di Piazza San Marco aderiscono sabato 18 giugno per la prima volta ad Art Night, la notte bianca della cultura ideata dall’Università Ca’ Foscari, in collaborazione con il Comune di Venezia, giunta alla sua 11esima edizione.

Per l’occasione i visitatori potranno avere accesso libero di sera a ben tre mostre straordinarie.

Al piano terra, sulla piazza, nello spazio del Negozio Olivetti progettato da Carlo Scarpa, sarà possibile visitare la mostra temporanea “Lucio Fontana / Antony Gormley” curata da Luca Massimo Barbero, promossa e realizzata da Associazione Arte Continua APS, in collaborazione con Fondazione Lucio Fontana e FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS e con il supporto di Galleria Continua.

In mostra, disegni di Lucio Fontana realizzati tra 1946 e 1968, opere su carta e quaderni di disegni di Antony Gormley e una selezione di sculture di entrambi gli artisti per lo più inedite e mai unite insieme in una esposizione". La mostra resterà aperta fino alle ore 21.

Al secondo piano, invece, una mostra di portata storica, dedicata a Louise Nevelson (1899, Kyiv - 1988, New York), figura rivoluzionaria dell’astrazione americana.

Louise Nevelson. Persistence”riunisce oltre sessanta lavori realizzati dall’artista tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta e segna il sessantesimo anniversario della sua partecipazione alla Biennale Arte del 1962, quando fu chiamata a rappresentare gli Stati Uniti nel padiglione americano.

La mostra, che è evento collaterale ufficiale della 59esima Biennale d’arte di Venezia, resterà aperta al pubblico fino alle 22.

Al terzo piano, infine, la mostra interattiva “A World of Potential”, un’esperienza immersiva e interattiva alla scoperta dei propri punti di forza.

Curata da Orna Cohen, co-fondatrice di Dialogue Social Enterprise (DSE), la mostra offre ai visitatori l'opportunità di esplorare alcuni dei loro punti di forza attraverso una progressione di esperienze che li coinvolgono in un viaggio affascinante alla scoperta delle proprie potenzialità.

All’interno del percorso espositivo anche “CHUTZPAH - Una tenda che non è una tenda, animali che non sono animali", progetto artistico di Atelier dell'Errore (AdE) BIG, che interpreta, all’interno del percorso, il valore del coraggio.

La mostra resterà aperta fino alle 22.

Saranno eccezionalmente accessibili anche le terrazze.

Tutte le mostre saranno a ingresso libero e contingentato.

Non è necessaria la prenotazione.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Treviso, il sindaco Conte premia il ragazzo che ha salvato la bimba caduta dal secondo piano

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi