Contenuto riservato agli abbonati

La storia del Giorgione strappato a Castelfranco: «Ve lo vendiamo. È uno di famiglia ma siamo pronti a cederlo»

La famiglia Piccinini è la proprietaria della testa mancante del Fregio attribuito all’artista rinascimentale che si trova nel museo di Castelfranco

CASTELFRANCO. Da circa sessant’anni convivono con un Giorgione in casa: si tratta della cosiddetta “testa mancante” del Fregio di Casa Giorgione, uno strappo di 62 per 42 centimetri che interrompe il ciclo dell’unico affresco rimasto di uno dei massimi artisti al mondo. Ma per la famiglia Piccinini di Castelfranco è una presenza familiare a cui sono ormai abituati. Per quanto possa sembrare strano, è noto da tempo che sia conservato nella loro abitazione di vicolo Musonello, “ereditato” dalla precedente proprietà dell’immobile.

Video:

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi