Contenuto riservato agli abbonati

Agriturismi in Veneto, «Basta concorrenza sleale»

FOTOPIRAN

Federturismo del Veneto contro le modifiche alla legge regionale: «Volute dalla più potente lobby del Veneto, quella degli agricoltori»

VENEZIA. «Uno spettro si aggira per il Veneto: è la lobby degli agricoltori, la più influente nella nostra regione». Così il presidente di Confturismo Veneto Marco Michielli in merito alla modifica della legge quadro regionale che regola le attività turistiche legate al settore agricoli. In ballo ci sono 25 mila posti letto in più in strutture di ospitalità che, secondo Confturismo, godrebbero delle condizioni di una concorrenza sleale.

Video del giorno

La Marmolada poco prima del crollo nelle immagini del soccorso alpino

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi