Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, il collezionista che fa rivivere i vecchi proiettori del cinema

Francesco Baggio con il proiettore Victoria di "Nuovo cinema Paradiso"

Francesco Baggio raccoglie e recupera, restaura e mette in funzione le macchine in disuso. Organizzando spettacoli “filologici” all’aperto 

TREVISO. Nel 2015 Quentin Tarantino faceva uscire nei cinema americani il suo revenge western “The Hateful Eight”, capolavoro che fruttò l’Oscar alla colonna sonora di Ennio Morricone. Il regista, per una miglior resa visiva dell’opera sul grande schermo, da integerrimo purista della tecnologia qual è sempre stato, aveva utilizzato il formato “Ultra Panavision”, pretendendo che un centinaio di sale fossero dotate di un proiettore a 70 millimetri (“The Hateful Eight” è il decimo film nella storia del cinema con questo formato, in voga tra gli anni Cinquanta e Sessanta, da “Ben Hur” a “La conquista del West”).

Video del giorno

Funerale Del Vecchio, gli abbracci della famiglia e la partenza della salma tra gli applausi

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi