Contenuto riservato agli abbonati

Scultore cita Maurizio Cattelan in giudizio. «Lui ha le idee, ma poi le opere le faccio io»

“La nona ora”

Sentenza a luglio, Daniel Druet vuole cinque milioni. Bonami: «Un pregiudizio grave verso l’arte contemporanea»

VENEZIA. Maurizio Cattelan a processo perché è contestata la piena autorialità di alcune delle sue sculture più famose, come “La Nona Ora” del 1999, esposta anche alla Biennale Arte veneziana del 2001 che mostra Papa Giovanni Paolo II atterrato da un meteorite e “Him”, sempre del 2001, che ritrae Hitler come un bambino inginocchiato, battuta in asta nel 2016 per oltre 17 milioni di euro.

Video del giorno

Crollo in Marmolada, il momento in cui la colata di ghiaccio travolge il sentiero

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi