Contenuto riservato agli abbonati

L’inchiesta nel carcere di Padova: cellulare a disposizione anche per ’ndranghetisti e rapinatori

Il pm Sergio Dini ha chiuso l’inchiesta e si prepara a sollecitare il processo nei confronti di 15 reclusi .Tra loro l’assassino di Matteo Venturini e Tobia De Antoni, già coinvolto con il clan Bolognino

PADOVA. Come a casa. O come in hotel. Poco importa se la condanna da scontare è cinque, otto, 15 anni o ben di più: per tutti una chiamata con il cellulare alla famiglia, alla compagna o agli amici (magari anche a quelli di qualche sodalizio criminale) non era mai negata.

Eppure stavano scontando la condanna in via definitiva nel carcere Due Palazzi, il grattacielo dove sono rinchiusi 591 detenuti secondo i dati aggiornati del Ministero della giustizia.

Video del giorno

La Marmolada poco prima del crollo nelle immagini del soccorso alpino

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi