Contenuto riservato agli abbonati

Ancora senza nome dopo 45 giorni la donna mutilata trovata lungo il Po

Gli abiti ritrovati all’interno del borsone rinvenuto lungo il Po: una blusa azzurra lunga e dei pantaloni. All’interno del borsone c’era anche il cadavere della donna che a oggi rimane ancora senza un nome

Ora i carabinieri hanno esteso le ricerche all’estero.  Analisi del Dna: attesa per possibili tracce dell’assassino

OCCHIOBELLO. Quarantacinque giorni dopo, il corpo mutilato di una donna senza testa e senza nome è ancora rinchiuso in una cella frigorifera della Medicina legale di Rovigo. Il mistero del Polesine è ben lontano da una soluzione. Nessuno ha recriminato l’assenza di questa persona dal giorno del ritrovamento sull’argine del fiume Po in secca, il 4 aprile scorso a Occhiobello.

Nessuna denuncia, nessuno che segnala, nessuna traccia.

Video del giorno

Maltempo, ecco la violenta grandinata che si è abbattuta su Padova, Selvazzano e Torreglia

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi