Contenuto riservato agli abbonati

Il retroscena. Scontro in Regione sulle autostrade venete. De Berti mette il veto su Serato

L'assessora regionale Elisa De Berti e la presidente di Cav,  Luisa Serato

Ecco i motivi della sfida  in casa Lega: l’assessora e vice di Zaia dice no al terzo mandato della presidente uscente. Ma dietro c’è una “guerra” iniziata tre anni fa

VENEZIA. Giungla d’asfalto. È una sfida senza esclusione di colpi quella che investe il rinnovo dei vertici di Cav, la società paritetica tra Regione Veneto e Anas che gestisce il Passante di Mestre, il tratto dell’A4 Padova-Venezia, la tangenziale Ovest mestrina e il raccordo Marco Polo.

Il 22 aprile l’assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio d’esercizio 2021 della Spa (16 milioni di utile al netto delle imposte a fronte dei 2,5 milioni dell’anno precedente) calando virtualmente il sipario sul mandato del consiglio d’amministrazione, inclusi l’a.d.

Video del giorno

Ferretti Yacht 1000, ecco l'ammiraglia esposta al Salone Nautico di Venezia

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi