Contenuto riservato agli abbonati

Gli alberghi veneti brindano alla ripresa. Ma il pre pandemia resta ancora lontano

Una coppia di turisti si scatta un selfie dalla vetta del campanile di San Marco a Venezia

Il bilancio di Federalberghi Veneto: rispetto al 2019 arrivi in calo del 48% e presenze in flessione del 38 per cento

VENEZIA. Il turismo veneto chiude il 2021 in ripresa rispetto al 2020 ma la distanza rispetto al 2019 rimane ancora importante. A dirlo sono i consuntivi ufficiali della Regione rispetto ai flussi turistici del 2021 che indicano, negli alberghi del Veneto, una sensibile ripresa sia degli arrivi che delle presenze.

Nel 2021 si registra infatti un +49% degli arrivi e un +57,4% delle presenze rispetto al 2020.

Video del giorno

Lignano, il balletto dei fan dei Maneskin: Damiano e Victoria escono dalle prove per vederlo

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi