Contenuto riservato agli abbonati

Covid, sequenziata in Veneto una nuova sottovariante di Omicron

Già tre casi in regione. E’ una “ricombinazione” delle varianti BA.1 e BA.2, simile alla variante XJ mentre si distingue dalla variante XE, responsabile di più di 1.000 casi nel Regno Unito. La dottoressa Fusaro, Istituto Zooprofilattico delle Venezie: “La monitoriamo con attenzione ma è presto per parlare di campanello d’allarme”

VENEZIA. Covid, scoperta in Veneto una nuova sottovariante di Omicron. Si tratta, in linguaggio scientifico, di una "ricombinazione", cioè dello scambio di materiale genetico tra due varianti virali che infettano la stessa persona e che replicano all’interno della medesima cellula, con conseguente generazione di un virus “chimera” il cui genoma è un mix delle due varianti.

Ne dà notizia l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie. Il

Video del giorno

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi