Contenuto riservato agli abbonati

Traffico illegale di rifiuti, maxi inchiesta tra Veneto e Friuli: al centro dell’indagine la Bioman di Mirano e la Sesa di Este

Un intervento dei carabinieri e l'ingegner Angelo Mandato

Al cuore dell’inchiesta, condotta dal Noe di Udine, c'è la la galassia di società che ruotano attorno a Bioman di Angelo Mandato. Dal Friuli al Veneto, secondo il Noe, avrebbero viaggiato, tra il 2017 e il 2020 ben 480mila tonnellate di rifiuti, smaltiti alla "Sesa" di Este. Tra gli indagati l’ex sindaco di Este, Franco Greggio

MANIAGO. Maxi inchiesta relativa a ingenti quantitativi di rifiuti che venivano trasferiti senza autorizzazione dal Friuli al Veneto oppure nell’Est Europa. Secondo il “Messaggero Veneto” è infatti in corso un'approfondita inchiesta dei carabinieri del Noe di Udine, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Trieste.

LE INDAGINI

Al centro dell'indagine che è stata condotta dal nucleo Noe dei carabinieri di Udine c'è la galassia di aziende che ruotano attorno all'azienda Bioman, la cui sede operativa è a Maniago ma la cui sede amministrativa è in via Stazione 80 a Ballò di Mirano, sede di tutte le aziende che fanno parte della galassia di Angelo Mandato, l’uomo che a suo tempo ha ereditato dal “creatore” di Sesa, Sandro Rossato, il 49 per cento delle...

Video del giorno

Crollo in Marmolada, il momento in cui la colata di ghiaccio travolge il sentiero

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi