Capi d’abbigliamento falsificati. La Finanza ne sequestra 19 mila

Da un negozio di Marcon l’indagine si è estesa alla società che riforniva tutto il Veneto

VENEZIA. La Guardia di Finanza di Venezia ha sequestrato 19.000 capi di abbigliamento di note case di moda, risultati tutti contraffatti.

In un negozio di abbigliamento di Marcon sono stati scoperti un centinaio di capi di vestiario griffato "Ralph Lauren", tra pantaloni, t-shirt e polo che sono risultati del tutto difformi a quelli originali. Le indagini sono state estese al canale di approvvigionamento del commerciante, analizzando la documentazione di acquisto della merce sequestrata, e consentendo di risalire la filiera commerciale individuando della società fornitrice, che riforniva anche il Veneto.

In base agli elementi raccolti, la Procura della Repubblica di Venezia ha disposto perquisizioni delegate ai "Baschi verdi", svolte presso la sede e il deposito della società fornitrice, con il sequestro di circa 13.000 di capi di vestiario analoghi a quelli intercettati a Marcon, pi altri 5.000 riconducibili a note case di moda quali "Robe di Kappa", "Puma" e "Jordan-Nike", anch'essi contraffatti.

Nel corso dell'operazione sono state denunciate due persone per i reati di contraffazione e ricettazione.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milan, Salvini contestato durante la festa scudetto: "Vai a lavorare, sei il disonore dell'Italia"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi