L’editoriale / Tre storie molto simili

Dovremmo recuperare la cultura del piccolo gesto. Recuperarla e in un certo senso restaurarla, sistemare le sue crepe. La gentilezza inaspettata e facoltativa di un momento

In pochi giorni per tre volte mi è sembrato di leggere la stessa storia: in realtà erano vicende diverse. Ma si assomigliavano.

Prima storia. A Cortina, nella scuola dell’infanzia parrocchiale, le due bravissime cuoche sono costrette a casa, per la pandemia. E ora, come facciamo con la mensa? Don Ivano ha in rubrica un numero importante e lo compone: è quello di Gigi Dariz, chef del ristorante Da Aurelio, al passo Giau.

Un grande locale, di lusso. Dacci una mano, chiede il sacerdote al re dei fornelli d’alta quota. E la risposta è sì. Gigi arriva nella cucina dell’asilo come un angelo salvatore, lui e i colleghi della sua brigata si alternano in coppie, giorno dopo giorno. Preparano pollo, pasta, verdure e gelato. Alla fine dei servizi scatta l’applauso di cinquanta bambini: meglio delle guide stellate.

Seconda storia. Le scuole di Silea hanno 24 maestre e maestri in meno, tra contagi e quarantene. La preside Maria Pia Davanzo chiede: ci aiutino i familiari degli alunni. In un giorno si presentano in 120 genitori, mettendosi a disposizione. Così reagisce una comunità.

Terza storia. Anche all’Itis Planck di Treviso mancano gli insegnanti. La dirigente, Emanuela Pol, con una mossa estrema propone una cattedra volante ai suoi ex studenti, diplomati negli ultimi due anni. Aderiscono in otto. Ed eccoli lì, a fare lezione ai loro coetanei pur di mandare avanti la scuola.

Dovremmo recuperare la cultura del piccolo gesto. Recuperarla e in un certo senso restaurarla, sistemare le sue crepe. La gentilezza inaspettata e facoltativa di un momento.

“Fai un atto di bontà, casuale, senza aspettarti ricompense; un giorno qualcun altro potrebbe fare lo stesso per te”. Lo disse una donna profonda e triste, tutti la conoscono: si chiamava Diana Spencer, era una principessa. Non so se davvero esista questa dolce simmetria, fatta di premi arcani e di bene restituito. Ma è bello crederlo.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Metropolis/94 - Mariupol, Tonacci: "Cosa ne sarà dei combattenti della Azov dopo la resa"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi