Contenuto riservato agli abbonati

Piano caccia Veneto. In Regione gli ultras della doppietta e i cacciatori di voti. Ambientalisti respinti

Un gruppo di cacciatori durante una battuta

Seduta fiume del consiglio regionale per il piano venatorio. La maggioranza strizza l’occhio alle doppiette. Ecco le tecniche adottate

VENEZIAIl consiglio regionale veneto strizza l’occhio ai cacciatori, stringe loro le mani e stende tappeti rossi a più non posso. Con i numeri della maggioranza a trazione leghista le 21 osservazioni scritte dall’opposizione vengono tutte facilmente respinte. O almeno questo è stato l’andazzo fino a tarda sera, nella prima delle giornate dedicate all’approvazione del piano venatorio regionale. Nel frattempo la giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore regionale alla Caccia Cristiano Corazzari, la modifica al vigente calendario venatorio regionale relativamente al prelievo dell’avifauna acquatica.

In

Video del giorno

Funerale Del Vecchio, gli abbracci della famiglia e la partenza della salma tra gli applausi

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi