Contenuto riservato agli abbonati

Quanto dolore per quei volti così teneri e sorridenti che vorremmo aggrappati alla vita

Quando accadono le tragedie della strada, e coinvolgono giovani vite, bisognerebbe provare ad immaginare quei volti sorridenti nei minuti prima dell’incidente, percepirne lo stato emotivo e la condizione materiale: il buio, la velocità, il sonno, la distrazione, la strada

TREVISO. I volti sorridenti di giovani, sulle pagine dei giornali, dovrebbero far parte della sezione buone notizie e raccontarci mirabolanti successi, il loro avanzare nel mondo, perché il sorriso dei giovani è un indicatore della qualità di una società.

Non dovrebbero annunciarci la loro scomparsa.

Il primo, grave, incidente nel mio paesetto di nascita vide un giovane, con una macchina piuttosto potente, investire due uomini che attraversavano la strada.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/ 8, Sileri: "Entreremo tutti a contatto con Omicron, a febbraio allentamento delle misure"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi