Primo giorno di green pass sui bus in Veneto: a Treviso staccata una multa da 533 euro

Multato a Treviso un trentenne, che scendeva da un mezzo pubblico privo di certificazione verde. Gli è stata inflitta una multa di 533 euro (si abbasserà del 30 per cento, quindi a 373 euro, se salderà il pagamento entro cinque giorni)

TREVISO. Prima mattinata di controlli per l’obbligo di Green pass nei bus e corriere e prima sanzione inflitta dalla Polizia locale: “pizzicato” a Treviso un trentenne, che scendeva dal mezzo privo di certificazione verde.

Gli è stata inflitta una multa di 533 euro (s'abbasserà del 30%, quindi a 373 euro, con il pagamento entro cinque giorni).

Il ragazzo è stato identificato oggi lunedì 6 dicembre, poco dopo le 8, alla fermata di via Roma, dove stazionava la Polizia locale per effettuare i controlli legati al possesso del Green pass.

Per salire sui mezzi, a partire da questa settimana, è necessario infatti il Green pass base (vaccino, guarigione o tampone negativo).

E se Mobilità di Marca ha effettuato verifiche preventive (ossia prima di salire a bordo) davanti alla stazione, viceversa Polizia locale e Polizia di Stato hanno chiesto di esibire il passaporto verde all’uscita dai mezzi: alla fermata di via Roma, in prossimità della stazione ferroviaria, e alla stazione delle corriere.

La mancata esibizione del certificazione verde implica una sanzione fra i 400 e 1.500 euro. La multa di 400 euro, nel caso di via Roma, risulta maggiorata di un terzo, per l’aggravante di aver viaggiato a bordo di un veicolo.

Video del giorno

Quirinale, Casellati 'distratta' dal cellulare, Fico è costretto a rallentare lo spoglio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi