Vicenza, visite sospese in tutti gli ospedali causa Covid. E’ la prima decisione simile nel Veneto della quarta ondata

L'ospedale San Bortolo di Vicenza

La direttrice Bonavina: “C’è stato un contagio a Noventa Vicentina e ho deciso di prendere questa decisione per il bene dei pazienti”

VICENZA. A causa dell’incremento dei contagi e della “diffusione significativa” del Covid-19 tra la popolazione, la direzione dell'azienda Usl 8 Berica di Vicenza ha sospeso da oggi le visite ai degenti ricoverati in tutti gli ospedali del territorio.

Lo rende noto la direttrice generale Maria Giuseppina Bonavina. Fanno eccezione i reparti di Pediatria, in Ostetricia per i padri nella fase finale del parto, al Nido e nelle due ore successive. Restano le visite ai malati terminali e per situazioni particolari, a giudizio dei direttori dei reparti. È la prima decisione del genere in Veneto, nell'ultima ondata del contagio.

La decisione è stata presa dopo un contagio avvenuto all’ospedale di Noventa Vicentina, con quattro pazienti e un operatore infettati. “E’ una decisione che non si prende a cuor leggero”, ammette la direttrice Bonavina. “Ma lo facciamo per il bene dei pazienti”. 

Dunque ora in tutti gli ospedali del vicentino ci sarà un filtraggio all’ingresso. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"I pusher mi hanno minacciato di accoltellarmi": il racconto del barista di via Matteotti

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi