Contenuto riservato agli abbonati

Nuova Mala in Veneto. Indagata l’avvocata padovana Evita Della Riccia, legale del mestrino Paolo Pattarello. «Ho fatto soltanto il mio lavoro»

Paolo Pattarello e il blitz avvenuto nelle prime ore di martedì 30 novembre

Secondo la giudice delle indagini preliminari, Barbara Lancieri, l’avvocata è una delle figure logistiche chiave dell’organizzazione criminale. Ma la Procura non ha chiesto alcun provvedimento

VENEZIA.  «Ho fatto solo l’avvocato. Solo il mio lavoro. Per il resto: no comment». L’avvocata padovana Evita Della Riccia, storica legale di Gilberto Boatto e Paolo Pattarello, preferisce non andar oltre nel commentare le accuse che le vengono mosse.

Non è stata raggiunta da alcuna misura cautelare, che il pubblico ministero Giovanni Zorzi per lei non ha mai richiesto, ma per la giudice Barbara Lancieri l’avvocata padovana è una delle figure “logistiche” chiave dell’associazione per delinquere della mala dei mestrini versione anni Duemila.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Padova, Collovati ai funerali di Di Marzio: "Ho perso un amico, un maestro di vita"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi