Contenuto riservato agli abbonati

Il Veneto ora teme l’arancione. L’appello di Zaia: «No vax, ravvedetevi». Prestazioni ospedaliere verso una riduzione

Il presidente della giunta regionale: abbiamo una settimana di tempo per arrestare la crescita dei contagi e scongiurare restrizioni

VICENZA. «Il Veneto in giallo? Abbiamo una settimana di tempo per invertire la tendenza e assicurarci un Natale senza divieti. In caso contrario, con questa crescita lenta e inesorabile dei contagi, rischiamo di scalare anche la soglia arancione, al pari di molte altre regioni».

Luca Zaia fa tappa ad Arzignano, nel cuore industriale del Vicentino, e benedice i nuovi laboratori di Sicit Group, azienda leader nella trasformazione di residui conciari in biostimolanti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

A Gardaland apre Jumanji la nuova attrazione che fa l'occhio all'archeologia. L'anteprima

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi