Contenuto riservato agli abbonati

La trevigiana Toffolatti è la mamma di Yara per Netflix

L’attrice abita a Follina ed è  anche nel cast di “Welcome Venice” di Segre e “The Italian Banker” di Rossetto. «Sono entrata nel dramma dei Gambirasio in punta di piedi: un ruolo che ho costruito con pudore, garbo e rispetto»

FOLLINA. L’anima divisa in due di Venezia, la crisi del sistema finanziario del nord-est, uno dei fatti di cronaca nera più tragici degli ultimi anni.

In pochi mesi Sandra Toffolatti ha attraversato un cinema d’autore che si interroga, indaga e fa riflettere. Tre film: “Welcome Venice” di Andrea Segre, “The Italian Banker” di Alessandro Rossetto e, da ultimo, “Yara” di Marco Tullio Giordana che, dopo una breve parentesi in sala, oggi è disponibile su Netflix.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Figliuolo: "Arrivati al plateau della curva Omicron. Continuando così, ne usciamo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi