Contenuto riservato agli abbonati

Fenomeno Gravel, le nuove bici per qualsiasi tipo di percorso: in Veneto una prima da incorniciare

Tracciato meraviglia: dopo la Greenway del Sile, la Restera e la Treviso-Ostiglia, a Piazzola c’è Lutsenko ad alzare la bici al cielo

PIAZZOLA SUL BRENTA. Le strade del Veneto sono state attraversate venerdì 15 ottobre dalla prima storica edizione della Serenissima Gravel. Quella che sarà ricordata come la prima gara riservata ai professionisti che si sia disputata con biciclette gravel ha visto al via 37 atleti che si sono cimentati lungo i 132 km. Una prova che, aldilà dell'aspetto tecnico, è stata l'occasione per testare anche in gara la bicicletta leggera con le ruote grasse riservata a chi ama viaggiare in libertà su qualsiasi tipo di percorso: un mezzo ideato negli Stati Uniti che, negli ultimi anni, ha guadagnato una fetta sempre più rilevante del mercato delle due ruote.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche per l'informazione"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi