Contenuto riservato agli abbonati

Green pass nei luoghi di lavoro. Turchi: «La coesione sociale del Veneto è ai minimi. Rischiamo una contrapposizione violenta»

Gian Piero Turchi

Gian Piero Turchi, docente dell’Università di Padova e coordinatore dell’osservatorio Hyperion: «Bisogna avviare azioni di mediazione per allentare la tensione»

PADOVA. «L’attuale indice di coesione sociale espone il Veneto a un rischio di contrapposizione forte, con posizioni radicalizzate che possono dare vita a comportamenti violenti». Dall’inizio della pandemia, Gian Piero Turchi, direttore del Corso di perfezionamento di Gestione dell’emergenza in ambito di Salute e comunità dell’Università di Padova, misura il grado di coesione sociale in regione attraverso l’Osservatorio Hyperion di cui è coordinatore.

Professore,

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

L'ingloriosa fine dei mitici capannoni del Nordest: il videoracconto

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi