Contenuto riservato agli abbonati

I giovani e la sessualità da riscoprire dopo il distanziamento: incontri nelle scuole

Da una parte il gestire l’ansia dello stare fisicamente vicini e dall’altra l’assecondare un eccesso di affettività e di voglia d’intimità

VENEZIA. L’educazione alla sessualità, per superare il paradosso del lockdown: «Da una parte il gestire l’ansia dello stare fisicamente vicini e dall’altra l’assecondare un eccesso di affettività e di voglia d’intimità», come spiega Arda Sulaj, presidente della commissione d’albo per gli assistenti sanitari dell’Ordine Tecnici sanitari di radiologia medica e Professioni sanitarie tecniche della riabilitazione e prevenzione di Venezia e Padova.

Settembre

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi