Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, focolaio di Covid tra i vendemmiatori di Prosecco: morta una donna rumena, un’altra in terapia intensiva

L'allarme è scattato un paio di giorni fa, quando una delle donne del gruppo ha iniziato ad accusare i sintomi più severi della malattia: febbre, difficoltà respiratoria, saturazione bassa, costringendola al ricovero

TREVISO. Una donna sulla cinquantina morta di Covid, un'altra in condizioni gravissime in terapia intensiva al Ca' Foncello di Treviso. E' il bilancio - provvisorio - di un focolaio di coronavirus scoperto in un gruppo di vendemmiatori rumeni impegnati tra i filari di Prosecco in un'azienda della Sinistra Piave.

Finora sono stati effettuati tamponi su un gruppo di 5 uomini e 9 donne, tutti non vaccinati, arrivati in pullman dalla Romania pochi giorni fa, e alloggiati nella stessa abitazione per il tempo necessario alle operazioni di raccolta.

L'allarme

Video del giorno

Renzi imita Bossi alla Scuola della Lega a Milano: "Mi disse, hai fatto cose per il mio Nord"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi