Contenuto riservato agli abbonati

Bordata di Zaia nella Pedemontana No vax: «Basta baggianate, rispetto per chi soffre»

La nuova sala ibrida nel blocco operatorio dell’ospedale di Bassano: al centro Luca Zaia e Manuela Lanzarin

La sfuriata a Bassano del Grappa: «La paura del vaccino è legittima, l’ho provata anch’io. Ma chi inventa complotti e altera i fatti, è un disonesto»

BASSANO DEL GRAPPA. Luca Zaia sceglie Bassano, epicentro della Pedemontana a forti tinte No vax, per muovere un attacco senza precedenti a quanti si oppongono alla vaccinazione e bollano come un abuso liberticida la campagna di profilassi in atto. «Chi liquida il Covid come una banale influenza dimentica i quasi 17 mila veneti morti nella pandemia e offende la sofferenza dei tanti sopravvissuti al virus che scontano encefalite, pericardite, miocardite, insufficienza renale e altre gravi complicanze», le sue parole.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Cop26 - 10. Sos clima, obiettivo: vivere green al 100%

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi