Contenuto riservato agli abbonati

Prenotazioni, albergatori del litorale veneto contro i portali

(c)ClaudioVianello2021

La sfida degli operatori delle spiagge: «Partner utili ma perdiamo milioni, meglio testare un nostro sistema online»

JESOLO. Sfida alle agenzie on line, la costa veneta deve puntare su portali di destinazioni direttamente sul territorio. Le Ota (On line travel agency) “costano” 12 milioni di euro di commissioni solo a Jesolo, almeno il doppio se consideriamo la costa veneziana per intero. Ieri al Kursaal di Jesolo il primo bilancio dell’estate 2021 di Federalberghi Spiagge Veneto che ha riunito gli operatori delle località turistiche, con la presidente della conferenza dei sindaci della costa, sindaca di Cavallino Treporti, Roberta Nesto e il presidente di Federalerghi Veneto, Massimiliano Schiavon, e il presidente di Confcommercio mandamentale Angelo Faloppa.

I

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi