Contenuto riservato agli abbonati

La Lega divisa tra vaccini e Green pass. Zaia alza la voce contro i cortei No Vax

Alberto Villanova e Luca Zaia

Il dibattito nel partito dopo gli appelli del presidente all’immunità di gregge e la protesta cavalcata da due parlamentari

VENEZIA. Non c’è pace nella Lega sui vaccini e il Green pass. Se nel Consiglio dei ministri del 5 agosto il via libera è arrivato all’unanimità, sono le rivolte di piazza ad agitare lo spirito anarchico delle truppe di Salvini, che per non farsi scavalcare da Giorgia Meloni strizzano l’occhio ai No Vax.

L’incubo dei sondaggi mette le ali alla fantasia ma il doppio binario sta portando a galla due idee di sanità ed etica pubblica.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mapelli, rettrice dell'università di Padova: ecco i due nostri progettti in area Piovego

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi