Contenuto riservato agli abbonati

Tra rosoli, maraschini e buon bere i due secoli di storia della Luxardo

A Trieste il racconto dell’azienda, che ora ha sede a Torreglia, è l’affresco di una grande impresa familiare

Un percorso espositivo che ha il profumo di marasche e di rosolio, anche se la storia che racconta non è solo dolce; che ripropone oggetti e immagini d’antan per raccontare una storia attualissima e ancora in continua evoluzione. “Luxardo 200. I maraschini di Dalmazia e il buon bere giuliano-dalmata” è la mostra, curata da Piero Delbello, con cui l’Istituto Regionale di Cultura Istriano Fiumano Dalmata di Trieste celebra, fino al 12 settembre, i duecento anni della distilleria Luxardo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Cherchi: ex della Mala del Brenta invecchiati ma ancora molto pericolosi

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi