Contenuto riservato agli abbonati

Jacobs e l’oro olimpico nei 100: «Padova è la città dove tutto è iniziato»

Lamont Marcell Jacobs subito dopo la vittoria nei 100m all'Olimpiade di Tokyo

Figlio di un militare Usa in Italia e di una veneta, nella città del Santo ha cominciato la corsa di avvicinamento al tetto del mondo dell’atletica. Ecco cosa dice di sè

PADOVA. L’uomo più veloce del mondo è lui, Marcell Jacobs. Gareggia per le Fiamme Oro Padova e ha riscritto la storia dell’atletica italiana. Dopo aver migliorato il record europeo dei 100 metri con 9”84 in semifinale, in finale ha realizzato qualcosa di mostruoso imponendosi in 9”80. L’oro dei Giochi Olimpici di Tokyo è suo. Il Mattino di Padova lo aveva intervistato dopo un’una strepitosa impresa come la vittoria agli Europei indoor di atletica leggera di Torun, lo scorso marzo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Vinitaly, l'Abruzzo punta su bianchi e nuovi rosati

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi